Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Batteria e Percussioni...

Alfabetizzazione Musicale...

L'Arte del Fumetto...

Educazione Vocale...

0
0
0
s2smodern
powered by social2s

SAAM40 Laboratori2016 2017 AlfabetizzazioneMusicale

 

 

CORSO DI EDUCAZIONE VOCALE ED ALFABETIZZAZIONE MUSICALE”

Fruitori: ALUNNI SCUOLA ELEMENTARE

 

 

 

La realtà acustica nella natura e nella cultura

Il complesso mondo dei suoni, costituito dalla realtà acustica "naturale" e prodotto dalle culture e dalle tecnologie, ha sempre avuto un ruolo di primo piano nella vita dell’individuo e in modo particolare nel processo cognitivo. Oggi, con la diffusione delle diverse forme di comunicazione, esso assume certamente una rilevanza formativa e informativa notevole.

L'educazione al suono e alla musica ha come obiettivi generali la formazione, attraverso l'ascolto e la produzione, di capacità di percezione e comprensione della realtà acustica e di fruizione dei diversi linguaggi sonori.

I fenomeni acustici della natura, della civiltà urbana e contadina e la produzione musicale dei popoli dei differenti paesi ed epoche storiche sono il campo delle attività di esplorazione, conoscenza e apprendimento.

Le diverse attività dell'educazione musicale debbono essere sempre finalizzate a far realizzare agli alunni concrete e autentiche esperienze d'incontro con la musica.

L'operatività degli stessi è una componente indispensabile di tutte le attività, dalle più semplici alle più complesse, sia nella fase dell'ascolto (percezione, selezione, strutturazione dei suoni) che in quella dell'analisi, della registrazione, della notazione e produzione vocale e strumentale dei suoni.

 

Obiettivi e contenuti

La formazione e lo sviluppo delle capacità relative alla percezione della realtà sonora nel suo complesso, alla sua comprensione (che significa conoscere e riconoscere i vari linguaggi sonori), alla produzione e all'uso dei diversi linguaggi sonori nelle loro componenti comunicative, ludiche, espressive, sono alla base dei progetti di attività dei fanciulli.

Le diverse attività includono il rapporto della realtà sonora con altri eventi e linguaggi (parola, gesto, immagine).

 

Percezione e Comprensione

L'ascolto e l'analisi guidata sei suoni di qualsiasi tipo: ambientali e musicali o collegati a spettacoli e a comunicazioni audiovisive, sono due aspetti iniziali di una serie di attività rivolte a stimolare l'attenzione sui fenomeni acustici, ad organizzare l'esperienza sensoriale uditiva e a preparare la capacità di fruire della musica nelle sue varie forme.

La scelta dei brani musicali da proporre per l'ascolto deve seguire criteri di opportuna gradualità negli anni del corso elementare in relazione alla maturazione psicologica e allo sviluppo cognitivo dei fanciulli.

Le attività proposte, organizzate sotto forma di itinerario didattico nell'arco dei cinque anni di scuola elementare, permettono di evidenziare le caratteristiche integrate dei materiali sonori musicali relative a durata, altezza, intensità, timbro, forma-struttura, organizzazione ritmica, melodica.

 

Produzione

La voce in particolare e in generale tutto il corpo sono gli strumenti più naturali e immediati che gli uomini hanno a disposizione per produrre suoni e sequenze ritmiche. Il fanciullo deve essere stimolato ad usare ed analizzare i suoni che è già capace di produrre con la voce e con il corpo (es. voce parlata e voce cantata, voce e gesto, voce e movimento…).

E' importante proporre, in ordine alle attività propriamente musicali, l'apprendimento di strumenti che consentano facilmente al fanciullo una immediata gratificazione. L'educazione musicale di base non intende formare futuri musicisti, ma fornire un primo livello di alfabetizzazione nel campo dei suoni.

 

Interpretazione grafica del materiale sonoro e notazione musicale

La formazione e l'informazione relative al mondo dei suoni debbono procedere di pari passo con la capacità crescente di interpretare graficamente la produzione sonora sino a giungere ad una iniziale conoscenza operativa della notazione musicale.

 

Indicazioni didattiche

Nell'elaborazione del progetto didattico di educazione al suono e alla musica è necessario tener conto del paesaggio fonico in cui è inserito il fanciullo, delle già acquisite capacità di comprensione ed espressione musicale e del grado di decodificazione da lui raggiunto in relazione alla propria esperienza sonora.

Nell'ambito delle attività di educazione al suono e alla musica è da tener presente il valore che possono assumere eventuali interventi specialistici di musicoterapia rivolti a soggetti in situazione di disabilità.

 

 

 

 

Gruppo "SAAM 4.0 Academy School" & "La Famiglia Sul Web"